Si può trovare lavoro ora, in Svizzera? Alcuni rami sono in crescita

Il periodo presente, caratterizzato dall’epidemia di Coronavirus, con attività chiuse, persone che non ricevono gli aiuti (la politica ora si sta interrogando su che cosa stia succedendo, ma le storie purtroppo si sprecano) non pare essere il più adatto per trovare lavoro.

Il settore secondario in Svizzera ha conosciuto un calo, sia per quanto concerne la produzione che la cifra d’affari, che non si vedeva dalla crisi del 2009.

Non tutti i settori vanno male

Ma fortunatamente non tutti i settori sono in piena crisi. A soffrire di più sono stati rami di prodotti tessili e abbigliamento (–16,3% a livello di produzione e –16,7% nella cifra d’affari), fabbricazione di macchine e apparecchi (–15,6%; –15,6%) nonché quello di computer, prodotti di elettronica e orologi.

Però ci sono settori che esultano. Le cifre d’affari dell’edilizia sono aumentate del 4,5%.

Non solo: gli aumenti maggiori sono invece stati osservati per l’industria farmaceutica (+6,9%; +2,4%) e il genio civile (+3,7%; +4,0%).

Dunque, non è tutto da buttare. Possibilità di lavoro ci sono sicuramente anche in questo momento difficile.

#vivereelavorareinsvizzera #lavorareinsvizzera #coronavirus #crisieconomica #secondarioincrisi #calidiproduzione #settorichecrescono #geniocivile #edilizia #industriafarmaceutica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: