Alcuni punti che non si possono ignorare se si vuole lavorare in Svizzera

Svizzera Italiana, tedesca o francese?

La grande domanda che si pongono in molti è: come fare a trovare lavoro in Svizzera? Lambrenedetto spiega inizialmente come bisogna fare una distinzione fra Svizzera italiana, dove naturalmente è più semplice per la lingua, e la Svizzera tedesca o francese, dove invece l’idioma sono il tedesco (o svizzero tedesco) e francese. La Svizzera tedesca, in ogni caso, offre più possibilità, malgrado le difficoltà. In Ticino esistono dei problemi oggettivi economici.

Guarda il video

Di cosa tener conto

Primo criterio, a suo avviso, è saper fare qualcosa. E naturalmente aver voglia di lavorare, non si può parassitare!

Un consiglio è cominciare a dare un’occhiata al posto, capire le dinamiche, comprendere se piace. Non ci si può alzare al mattino e decidere di andare a lavorare in un altro paese.

Attenzione al fatto che la Svizzera, anche se è la sua fortuna, è un paese extracomunitario, ovvero fuori dall’UE, il che porta a regole diverse. Da non sottovalutare la problematica dei residenti che votano a favore di quote di stranieri, basti pensare a Prima i Nostri.

Non va sottovalutato che serve ottenere un permesso, segnatamente il B.

Dove cercar lavoro

Per trovare lavoro si usano Internet o le agenzie, sia telematiche che sul territorio, e gli annunci sui giornali. In questo modo si trova un’occupazione, se si è in grado di portare un know how.

I vantaggi? Stipendi che in Italia sicuramente non si trovano.

#lambrenedettoxvi #lavorareinsvizzera #cercarelavoroinsvizzera

2 pensieri riguardo “Alcuni punti che non si possono ignorare se si vuole lavorare in Svizzera

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: